World Day For People With Special Needs: incontro alla LUMSA

Stare vicino, non lasciare sole le famiglie con persone che necessitano di aiuti particolari in campo educativo e formativo è il tema dominante dell’evento promosso dalla LUMSA in occasione del World Day For People With Special Needs, il 3 dicembre 2015.

L’evento, con il Patrocinio del Senato della Repubblica, organizzato da LUMSA,  Associazione Luigia Tincani per la promozione della cultura, Associazione Euterpe,  A.Gi.Mus  e   Nuove Frontiere  onlus,  vuole  valorizzare le grandi capacità che  le persone con bisogni specifici riescono ad esprimere quando vengono seguite con amore e con un metodo che nasce dall’empatia e da uno sguardo abitato dall’amore per l’altro. Un itinerario che aiuterà le famiglie a prendere coscienza che anche per queste persone l’autonomia è possibile.

All’incontro, internazionale, parteciperanno: Consorzio Universitario Humanitas, l’Associazione Coro Cedro del Libano, la Cooperativa Progetto 96, una delegazione dell’Iran e del Libano, la Fondazione Alessandra Bisceglia W ALE Onlus, Istituto Leonarda Vaccari, Studenti dell’Iran, Lions club Pantheon.

L’evento si svolgerà in due sedi prestigiose: in mattinata presso la Sala nobile dell’Istituto Sturzo in via delle Coppelle,35 Roma. Dopo il saluto della prof.ssa Consuelo Corradi pro-rettore  LUMSA alla ricerca, del professore  emerito Giuseppe Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto LUMSA e del Padre Maroun Harb, giudice maronita, responsabile giuridico del metodo Euterpe in Libano, interverranno sul tema Metodo Euterpe e Autonomia le professoresse Donatella Pacelli, Bruna Grasselli, Paola Trabalzini.

Le testimonianze sono affidate a: prof. Rita Slaiby Chahwan  sul metodo;  le psicologhe Raffaella Restaino e Maria Langellotti sulla possibile autonomia; la psicologa  Pauline El Hage  sulla ricerca; il Maestro Michel Labaki sul progetto Euterpe sulle tossicodipendenze, l’Arch. Sahereh Khosravi sul multisensory.

I ragazzi con bisogni specifici,libanesi e italiani, seguiti con il metodo Euterpe eseguiranno musiche varie, integrate con il Coro Cedro del Libano.

Nel pomeriggio presso il Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” in via dei Greci,18 a Roma. I protagonisti saranno i ragazzi con bisogni specifici, italiani e libanesi, che si esibiranno in Concerto. La Banda della Marina militare offrirà un suo concerto a beneficio dell’Associazione Nuove Frontiere, associazione di famiglie che vivono problemi di disabilità. Essa è divenuta punto di riferimento per coloro che vivono tali difficoltà; stimola a uscire dal silenzio e dall’isolamento, invita a socializzare, a raggiungere obiettivi sempre più importanti  per assicurare un futuro migliore a chi necessita di essere aiutato in ogni attività quotidiana.

T.R.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *