UE/ Le attese per il vertice di Sibiu in Romania

Il vertice del 9 maggio a Sibiu, in Romania, sarà una tappa importante (l’ultima prima delle elezioni europee), nella una tabella di marcia verso un’Unione europea più unita, forte, democratica e capace di realizza quanto sta davvero a cuore ai cittadini. Non mancano difficoltà. Le analizza in questo articolo il prof. Liviu-Petru
Zăpîrțan, ambasciatore di
Romania presso la Santa Sede. L’articolo è tratto da suo intervento al seminario “Quo vadis Europa?” del 4 aprile scorso alla LUMSA, a Roma.

Il 19 dicembre alla Lumsa si fa il punto su migranti e stato della UE

Il 19 dicembre, all’Università LUMSA di Roma, chi è realmente interessato all’Unione Europea avrà l’opportunità di analizzare le conclusioni  del Consiglio Europeo straordinario del 25 novembre scorso e del Consiglio Europeo di fine anno del 13 e 14 dicembre 2018, guardando al 2019 ed ai diversi scenari delle elezioni di maggio, del rinnovo della Commissione…

L’Olimpo in USA, ma l’Europa democratica non può solo ascoltare: Quo vadis Europa?

Attesa per l’annuale discorso sullo stato dell’Unione del Presidente Jean-Claude Juncker  il 12 settembre e per il Consiglio europeo straordinario del 20. * Analisi di Pasquale Lino Saccà * ***************************************************************************************   Le Società di rating testimoniano che lo Stato Nazione è superato da interessi sovranazionali che condizionano e disciplinano “pacificamente” le politiche dei singoli Stati.  L’Europa, tra…

Mappato il genoma dell’orata, una ricerca italiana nel solco europeo

Mappato il genoma dell’orata: è il risultato di una ricerca tutta italiana che significa migliore qualità e sostenibilità in tutta la filiera produttiva .  L’Italia, nello scenario internazionale, si posiziona al 4° – 5° posto con una produzione di acquacoltura di circa 7.000 tonnellate, contro le quasi 50.000 tonnellate prodotte dalla Grecia, paese leader per…

ANALISI/ Quo vadis Europa? Le sensibilità perdute

Il secondo seminario per giornalisti organizzato alla Lumsa, il prossimo 3 luglio, consente una lettura del cammino dell’Unione con attenzione al Mediterraneo (immigrazione, disuguaglianze e sviluppo), ai ritardi che si sono via via manifestati e alla dialettica istituzionale con le conclusioni dell’atteso Consiglio Europeo del 28-29 giugno. Ma resterà centrale anche il tema della ricerca,…

ANALISI/ Economia UE, passata è la tempesta?

Eravamo in autunno, 24 settembre 2017, dopo il voto in Germania e l’elezione in Francia, alcuni riponevano fiducia nell’avvio di una Unione a trazione franco-germanica; La nascita del governo di grande coalizione ha confermato, “ottimisticamente”, aiutati dalla primavera, che “passata è la tempesta”. Un cammino difficile, dopo il successo di Macron, la Merkel rassicurava, ulteriormente;…