La nuova centralità delle politiche sanitarie europee alla luce della disciplina “EU4Health”

Nell’analisi che segue il dott. Alfredo Rizzo sostiene che l’attività di legislazione delegata assegnata alla Commissione dovrà ispirarsi a quel principio precauzionale radicato negli interventi dell’Unione nel settore ambientale ed estensibile alla sanità pubblica. La Commissione utilizzerà quella capacità regolamentare “di dettaglio” caratterizzante il nuovo sistema generale di cooperazione europea in campo sanitario.

Leggere l’UE attraverso gli Archivi digitali: seminario a Firenze

In Europa siamo alla vigilia di “una modernizzazione sistemica attraverso la nostra economia, società e industria, per costruire un mondo più forte in cui vivere: il nostro attuale modello di consumo di materie prime, energia, acqua, cibo e suolo non è sostenibile”: sono parole importanti tratte dal discorso sullo Stato dell’Unione che la presidente della…

Il 9 maggio, anche il Papa ricorda la festa dell’Europa

Anche papa Francesco non dimentica la “Festa dell’Europa” del 9 maggio e, dopo la recita della preghiera del Regina Caeli dalla Biblioteca del Palazzo Apostolico Vaticano, rivolge il suo pensiero all’Europa. “in occasione del 70° anniversario della Dichiarazione Schuman, del 9 maggio 1950. “Essa ha ispirato – ha detto – il processo di integrazione europea,…

Ricordati Europa, 80 anni fa piovevano bombe

Diamo il benvenuto ai nostri lettori del 2020 (che auguriamo a tutti sereno e costruttivo) con questo articolo di analisi del prof. Prof. Pasquale Lino Saccà, Jean Monnet Chair ad personam European Commission e annunciamo a chi segue il nostro impegno per l’informazione documentata sull’UE che il 9 maggio 2020 ricorderemo i 70 anni dalla Dichiarazione di Schuman. Nel 2019 appena concluso abbiamo riflettuto sui 30 anni della caduta del Muro e sul significato dei 40 anni dalla prima elezione a suffragio universale del Parlamento europeo. Nell’analisi che segue, il prof. Saccà non trascura di immaginare quale futuro è possibile, avendo il cammino dell’umanità una sua logica.

Elezioni europee, appello ai giornalisti italiani

L’informazione europea ‘buona’, corretta, affidabile, dovrebbe evolvere da difensiva in offensiva: Ci spiega come e perché Giampiero Gramaglia in questo ottimo articolo comparso venerdì 5 maggio su Media Duemila. Per le elezioni europee forse è troppo tardi. Ma si può sempre fare qualcosa come dimostra l’iniziativa di qualche giorno fa “Euro-parole: dillo in italiano”.

UE/ Le attese per il vertice di Sibiu in Romania

Il vertice del 9 maggio a Sibiu, in Romania, sarà una tappa importante (l’ultima prima delle elezioni europee), nella una tabella di marcia verso un’Unione europea più unita, forte, democratica e capace di realizza quanto sta davvero a cuore ai cittadini. Non mancano difficoltà. Le analizza in questo articolo il prof. Liviu-Petru
Zăpîrțan, ambasciatore di
Romania presso la Santa Sede. L’articolo è tratto da suo intervento al seminario “Quo vadis Europa?” del 4 aprile scorso alla LUMSA, a Roma.