Roma Tre Radio: microfoni aperti per studenti, docenti e ricercatori

L’università degli Studi Roma Tre punta sui giovani e lo fa partendo dalla radio. Roma Tre Radio apre infatti le porte a studenti, laureati e laureandi, ma anche a docenti e ricercatori, per allargare la cerchia dei suoi collaboratori. «La nostra radio d’ateneo è un valido strumento di comunicazione, destinato a rispondere a più obiettivi – spiega il rettore di Roma Tre, Mario Panizza – svolge il ruolo di  sorgente di comunicazione istituzionale per l’Università […] è un punto di aggregazione, è sede di sperimentazione per docenti e studenti, è laboratorio e luogo di  tirocinio per gli studenti che si affacciano al mondo professionale e, grazie a questo strumento, possono cimentarsi con il linguaggio del mezzo radiofonico e con le strategie comunicative connesse».

Roma Tre Radio, online da circa un anno, e ormai punto di riferimento per la comunità accademica e studentesca, nasce da un progetto di Enrico Menduni, Alessandro Neri e Marta Perrotta. Occasione unica di formazione sul campo, offre ogni giorno una programmazione completa che spazia dalle news, agli approfondimenti, alla cultura, senza tralasciare la buona musica. E’ inoltre partner di Europhonica, il format sull’Europa curato da una redazione internazionale di studenti e professionisti delle radio universitarie, in onda in diretta dal Parlamento Europeo.

Roma Tre Radio, in collaborazione con altre 17 radio del circuito RadUni (l’associazione delle Radio Universitarie Italiane), partecipa anche al progetto m2U, curando notiziari dedicati agli eventi dell’ateneo, in onda tutti i giorni sulle frequenze nazionali del network m2o alle 7, alle 18 e alle 23 e riascoltabile in podcast.

Chi volesse partecipare alle attività di Roma Tre Radio può scrivere a roma3radio@uniroma3.it o ai suoi account Facebook e Twitter.

Silvia Rinaldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *