La rotazione della Terra e le acque del lago di Garda

La rotazione della Terra favorisce il rimescolamento delle acque del lago di Garda: a rivelarlo, studi delle Università di Trento e l’Università di Utrecht  coordinati rispettivamente da Marco Toffolon e Henk Dijkstra, pubblicati su Scientific Reports. Ad attivare questo benefico processo venti, che si incanalano sulle acque del lungo e profondo lago, il maggiore d’Italia con una superficie di 370 chilometri quadrati. Nel corso di lunghe campagne osservative sul lago, durate due anni (2017-2018) i ricercatori hanno scoperto,  che si forma una circolazione secondaria (DMEs, deep mixing events), influenzata dalla forza di Coriolis che ridistribuisce lungo la colonna d’acqua, ossigeno e nutrienti. A supporto di quanto osservato, i risultati di simulazioni tridimensionali dei movimenti delle acque del  lago, che aggiungono un nuovo elemento, precedentemente trascurato nel valutare ecosistemi di questo tipo , e che invece , secondo gli scienziati, vanno attentamente considerati per capire come risponde il “sistema lago” alle forze esterne e ai cambiamenti del clima.

In effetti, Toffolon e colleghi si sono detti sorpresi di scoprire in un lago come il Garda fenomeni che si riscontrano solo nelle acque costiere degli oceani. In particolare, l’effetto combinato del vento che  soffia lungo l’asse principale del lago  e la rotazione terrestre, attivano, sia nel tronco allungato verso nord, sia  nell’intero lago, una circolazione secondaria che sposta le acque lateralmente da una sponda all’altra. Questo determina, il rimescolamento, dalla superficie al fondo del lago, fino a 350 metri, di  ossigeno e di nutrienti e, purtroppo, anche di contaminanti. Queste prime analisi sono solo il primo passo per identificare tutti i fattori che determinano il verificarsi di eventi di rimescolamento nel lago di Garda e analizzare  come questi vengono influenzati dai cambiamenti climatici.

Rita Lena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *