Il 19 dicembre alla Lumsa si fa il punto su migranti e stato della UE

conte-al-consiglio-europeo-di-giugno-2018Il 19 dicembre, all’Università LUMSA di Roma, chi è realmente interessato all’Unione Europea avrà l’opportunità di analizzare le conclusioni  del Consiglio Europeo straordinario del 25 novembre scorso e del Consiglio Europeo di fine anno del 13 e 14 dicembre 2018, guardando al 2019 ed ai diversi scenari delle elezioni di maggio, del rinnovo della Commissione e della BCE, ma anche con uno sguardo documentato alla questione dei migranti. Con un seminario, intitolato Quo vadis Europa? Migranti, pace nel Mediterraneo e sovranità, che inizierà alle 14 nell’Aula Magna dell’Università LUMSA di Roma si concluderà, infatti, il modulo di aggiornamento per giornalisti (5 crediti deontologici). Tra i relatori ci saranno  Roberto Zaccaria,  (Presidente del CIR – Consiglio italiano per i rifugiati) e Sabika Shah Povia, dell’Associazione Carta di Roma, che si batte per evitare la diffusione di informazioni imprecise, sommarie o distorte riguardo a richiedenti asilo, rifugiati, vittime della tratta e migranti.

Sono previsti anche gli interventi di Liviu Petru Zapartan, ambasciatore della Romania presso la Santa Sede e l’Ordine Sovrano di Malta; Lucio Battistotti, già Direttore della Rappresentanza in Italia della Comunità Europea, Giovanni Ferri, professore ordinario di Economia Politica LUMSA) e – come sempre – Ezio Andreta, coordinatore del progetto Foresight del C.N.R.; già Presidente A.P.R.E.. Sull’ Idea d’Europa: crisi o crescita della sovranità, interverranno Bruno Bugli (Presidente Accademia Europea) e Francesco Tufarelli (Direttore Generale Presidenza del Consiglio dei Ministri).  Nella sessione dedicata a Europa 2020 e Horizon Europe (FP9) dal titolo “Le reti Erasmus ed il ruolo della ricerca tra sviluppo locale, benessere e globalizzazione: informare e formare” sono in agenda gli interventi di Alessandro Damiani (Presidente APRE), Francesco Gui (Docente Storia Moderna Sapienza Università di Roma), Giampiero Gramaglia (Consigliere Istituto Affari Internazionali), Cristiano Zagari(Regione Lazio).

Il modulo di approfondimento sull’Europa all’Università LUMSA, iniziato il 9  maggio 2018 con il commento alla Dichiarazione di Schuman, guarderà anche ai cambiamenti previsti per il 2019.

 Sul tema l’Antenna Europa di ARIS Notiziari ha pubblicato una interessante analisi del prof. Lino SaccàJ.Monnet Chair ad personam, ideatore e animatore del ciclo di seminari sull’Unione Europea, insieme a Cesare Protettì, già direttore professionale del Master di Giornalismo della LUMSA.

Qui sotto il programma del seminario:

Quo vadis Europa? Migranti, pace nel Mediterraneo e sovranità

 

Roma, 19 dicembre –  ore 14.00-19.00

Aula Magna – Borgo Sant’Angelo, 13 – Università LUMSA

 13.30 – 14.00 Registrazione

14.00 Apertura dei lavori

Saluti

Francesco Bonini (Rettore Università LUMSA)

Paola Spadari (Presidente dell’Ordine dei giornalisti del Lazio)

Prima sessione 14.15 – 16.30 

 L’Euro non è solo moneta: Quo vadis Europa? Migranti, pace nel Mediterraneo e sovranità;

Diritto di asilo tra promesse e realtà. L’Unione Europea e la governance condivisa dal FMI al G20

 Relatori:

Liviu Petru Zapartan            (Ambasciatore della Romania presso la Santa Sede e l’Ordine Sovrano di                              Malta; Jean Monnet Chair Babes Bolyai University of Cluj Napoca)

Lucio Battistotti                   (già Direttore della Rappresentanza in Italia della C.E.)

Sabika Shah Povia,              (Associazione Carta di Roma)

 Roberto Zaccaria,                (Presidente del CIR – Consiglio italiano per i rifugiati).

Giovanni Ferri                      (Docente Economia Politica LUMSA)

Ezio Andreta                         (Coordinatore progetto Foresight del C.N.R.; già Presidente A.P.R.E.)

Idea d’Europa: Crisi o crescita della sovranità

Bruno Bugli                          (Presidente Accademia Europea)

Francesco Tufarelli              (Direttore Generale Presidenza del Consiglio dei Ministri)

 Case study

Eccellenza ed integrazione nell’UE in ricerca ed occupazione qualificata. Best practices.

 Massimiliano Mizzau Perczel (Giornalista)

Antonella Canini                  (Direttore Dipartimento Biologia Università di Roma “Tor Vergata”)

 econda sessione 16.30-18.30

Europa 2020 e Horizon Europe (FP9): Le reti Erasmus ed il ruolo della ricerca tra sviluppo locale, benessere e globalizzazione: informare e formare

Relatori:  

Alessandro Damiani            (Presidente APRE)

Francesco Gui                      (Docente Storia Moderna Sapienza Università di Roma)

Giampiero Gramaglia          (Consigliere IAI)

Cristiano Zagari                   (Regione Lazio)

Pasquale Lino Saccà           (Jean Monnet Chair ad personam E.C.; Network “I Mediterranei South East Dialogue

 Case Study

Per saperne di più 18.30-19.00

Archivio ed Antenna in €uro e Democrazia: Commenti sull’Unione

Simone Cuozzo, Giampiero Bellardi, Antonio Tedesco

 Coordina: Pasquale Lino Saccà

Rif. Cesare Protettì –  già Direttore Master in Giornalismo – Università LUMSA

– Giampiero Bellardi – già Tutor Senior del Master in Giornalismo – Università LUMSA 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *