Fabrizio Pucci: “L’importante è credere nelle proprie forze e ai propri sogni”

 

fb_img_1508320589910-01«Bisogna avere tanta forza di volontà, tanta voglia e soprattutto tanta preparazione» questo è il consiglio che dà Fabrizio Pucci, attore, doppiatore, direttore del doppiaggio, dialoghista, ai giovani che vogliono intraprendere la sua stessa carriera. «Bisogna arrivare a questo mestiere con una tecnica impeccabile – continua il doppiatore – perché la concorrenza è enorme, molto qualificata. Bisogna arrivare corazzati». Il doppiatore ha tenuto, per la prima volta in tutta la Calabria, uno stage di doppiaggio, il 14 e 15 ottobre, presso lo studio di doppiaggio Voice Over di Rende. Una vera e propria simulazione di doppiaggio sui suoi lavori.

La passione di Fabrizio per il doppiaggio è iniziata all’età di sei anni quando la nonna lo portava con sé agli spettacoli teatrali. Dopo gli studi liceali ha frequentato l’Accademia di arte drammatica Alessandro Fersen. Ha sfidato il padre che voleva fare di lui un medico.fb_img_1508320571753

Da lì in poi Fabrizio  ha seguito le orme del suo mentore Renato Izzo: Attore,doppiatore,direttore del doppiaggio e sceneggiatore italiano. Oggi Fabrizio è noto per essere la voce ufficiale di Hugh Jackman in tutti i suoi film, per aver doppiato Brendan Fraser nella maggior parte dei suoi film, oltre che ai personaggi di Garfield nel primo doppiaggio dell’omonima serie e Joe il Condor in La battaglia dei pianeti. Tra gli altri attori doppiati Hugh Grant, Tim Curry, Willem Dafoe, Russell Crowe nel ruolo di John Nash in film come “A Beautiful Mind” di Ron Howard, “Amerivan Gangster”, “Robin Hood”, “Noah”.

Nel 2008 ha sostituito Claudio Capone, dopo la sua prematura scomparsa, nel doppiaggio di Ronn Moss, interprete di Ridge Forrester nella soap opera “Beautiful”. Fra le sue più importanti direzioni di doppiaggio si ricordano film come “Uno sporco affare”, “Killer – Diario di un assassino”, “Il Re Scorpione”, “Final Destination”, “L’evocazione”, “R.I.P.I.D. – Poliziotti dall’aldilà”, “Locke”, “Walesa – L’uomo della speranza”, “Hercules il guerriero” e serie tv come “N.Y.P.D.”, “Buffy”, “La vita secondo Jim”, “Monk”, “Agents of s.h.i.e.l.d.s.”, It (2017). Nel 2011 ha vinto il premio “Leggio d’oro voce telefilm”. Dimostrazione palese che i sacrifici, l’impegno, la dedizione, prima o poi,  ripagano sempre.

Rosanna Angiulli   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *