Europei canoa: Italia d’argento nel K1 a squadre

Ancora una medaglia a Bovec nella seconda giornata del Campionato Europeo di canoa discesa in Slovena. Dopo la medaglia d’argento individuale nel K1 di Mathilde Rosa ed il titolo europeo conquistato nel C1 femminile da Cecilia Panato l’Italia festeggia un ulteriore successo nella classic race a squadre con il bronzo continatanle conquistato da Andrea Bernardi (CUS Pavia), Nicolò Razeto (C.C. Nervi) e Leonardo Pontarollo (C.N. Caldonazzo) nella prova del K1.

Nel kayak monoposto femminile (K1) Marta Benedetti, Mathilde Rosa e Giulia Formenton mancano la terza posizione per soli otto secondi; oro alla Repubblica Ceca di Satkova, Paloudova e Hricova in 19:17.52 davanti a Francia (19:37.80) e Germania (20:08.14). Italia quarta con un distacco di 58.9 dalle prime.

“La medaglia di bronzo vinta oggi nella prova a squadre del K1 maschile è la dimostrazione di una gara ben riuscita tatticamente”, commentano a caldo dallo staff tecnico. “Abbiamo visto una grande motivazione da parte dei ragazzi e questo risultato ci fa sperare per il futuro. Ma la concentrazione non deve calare – chiariscono – e gli obiettivi della squadra non sono ancora stati pienamente raggiunti: dobbiamo dimostrare impegno, lavoro e talento anche nelle prove sprint dove ci auguriamo di raggiungere tante altre soddisfazioni.”

“Il fiume è eccezionale e dai colori brillanti come l’entusiasmo che in questo momento unisce il team”, continuano dallo staff tecnico. “Vincere questa medaglia di bronzo non era facile. E’ la dismostrazione che il duro lavoro invernale ha iniziato a dare i suoi frutti mettendo in evidenza la tenacia, la determinazione e la serietà messa in campo da questi giovanissimi atleti. Questo sport, spesso lontano dai riflettori, con grande umiltà e passione continua a regalare all’Italia onore e lustro ma soprattutto promuove valori sani”.

La discesa azzurra tornerà in acqua venerdì 17 maggio con le prove sprint individuali mentre sabato calerà il sipario sull’evento con le finali individuali sprint e a squadre. 

Patrizia Giannotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *