Covid-19 e poesia, visita virtuale alla Fondazione Bonotto

La Fondazione Bonotto, la più grande collezione Fluxus e di Poesia Sperimentale online, scende in campo per offrire il suo contributo in un momento cosi difficile per il Paese e aderisce alla campagna #iorestoacasa e rilancia le sue risorse online.La poesia e l’arte – dice Luigi Bonotto -sono ciò che ci rende umani perché svincolano la comunicazione dai suoi fini utilitaristici”.

A partire dagli anni Sessanta, i movimenti d’arte più all’avanguardia si sono impegnati in un’opera di democratizzazione e condivisione dell’arte.
Luigi Bonotto, figlio della sua epoca, ha fatto propri questi principi ed ha digitalizzato la sua enorme collezione Fluxus e di Poesia Concreta, Visiva, Sonora e Digitale, per renderla accessibile a tuttiDa oltre vent’anni Fondazione Bonotto lavora per rendere disponibile online la più grande collezione d’Europa di Fluxus, Poesia Concreta, Visiva, Sonora e Digitale.

Questo approccio ha aperto nuove possibilità percorse da Fondazione Bonotto negli ultimi anni come lo sviluppo della visita virtuale degli spazi di Casa Bonotto nel 2017.
Un tour virtuale per scoprire uno spazio visionario in cui nello stesso spazio fisico, l’arte e la produzion industriale si influenzano recirpocamente in uno scambio continuo.

Un Catalogo app per ascoltare oltre 5 ore di Poesia Sonora prodotto per la mostra La Voix Libérée. Poésie sonore tenutasi al Palais de Tokyo nella primavera del 2019.

Queste le sue risorse online disponibili:

– Collezione Luigi Bonotto
Libera consultazione dell’intera collezione con oltre 16.000 documenti tra opere, edizioni, audio e video
www.fondazionebonotto.org/it/collection/

– Tour virtuale di Casa Bonotto
La Collezione è collocata all’interno dei 20.000 metri della Bonotto Spa (uffici, linee produttive, magazzini) creando un
forte legame concettuale e fisico tra arte e industria
casabonotto.fondazionebonotto.org/

– La Voix Libérée APP
Il catalogo della mostra “La Voix Liberée – Poésie Sonore”, Palais de Tokyo, Parigi (2019) contiene oltre cinque ore di
ascolto con tutti gli audio presenti in mostra. Scarica l’applicazione su GooglePlay bit.ly/2WFBYiQ o Apple Store
apple.co/3dvjxn6

«Fondazione Bonotto nasce per promuovere e valorizzare la Collezione di Luigi Bonotto di Fluxus e Poesie Concreta, Visiva, Sonora e Digitale […]. L’altro grande obiettivo di Fondazione Bonotto è diffondere un dialogo tra arte e industria che sia fondamentalmente non utilitaristico, non strumentale. Slegato dalle dinamiche d’investimento che caratterizzano il mondo dell’arte contemporaneo. Un approccio che metta al centro l’arte come gioioso incontro con il nuovo e l’imprevisto, smodato, non necessario, festoso, sociale».

Per Luigi Bonotto e i suoi amici artisti è sempre stato importante rendere l’arte accessibile a tutti. Molti di loro hanno lavorato apertamente contro il sistema dell’arte, contro le gallerie, i musei, portando l’arte in luoghi inusuali o nelle strade. L’idea di utilizzare internet per la diffusione massiccia e democratica dell’arte è figlia di questa idea .

Ramona Calvino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *