TORINO, PALAZZO CISTERNA

Nel 2020 i manufatti umani hanno superato la biomassa vivente

Quest’anno, tra i record che vorremmo dimenticare, c’è anche quello del sorpasso della  massa totale  dei  manufatti umani, presenti sul pianeta Terra,  sulla biomassa di tutti gli organismi viventi. Lo  rivela uno studio israeliano, pubblicato su Nature, che spiega come la massa inglobata nelle “cose”  fatte dall’uomo, le case, le strade, le macchine,ecc.,  negli ultimi…

Pompei, scoperti neuroni vetrificati in una vittima dell’eruzione del 79 d.C.

Una eccezionale scoperta, tutta italiana,  è stata fatta da ricercatori della Federico II di Napoli, del  CEINGE-Biotecnologie Avanzate, delle Università Roma Tre e Statale di  Milano, che hanno individuato neuroni umani integri in una vittima dell’eruzione che nel 79 d.C. seppellì Ercolano, Pompei  e l’intera area vesuviana fino a 20 km di distanza dal vulcano.…

Le piante aiuteranno a trovare persone disperse e decedute?

In uno studio pubblicato su Trends in Plant Science, sezione Science &Society, Cell, un gruppo di ricercatori dell’Università del Tennessee (Knoxville) coordinati da Neal Stewart Jr , ipotizzano di  poter utilizzare la copertura arborea, o vegetale in genere,  per scoprire e, poi,  recuperare corpi di persone decedute,attraverso lo  studio dei cambiamenti  della  chimica delle piante…

Groenlandia, il ghiaccio si scioglie più velocemente del previsto

Il ghiaccio in Groenlandia si scioglie sette  volte più in fretta rispetto agli anni 90. Un centinaio di scienziati specializzati in ghiacci polari di 50 istituzioni scientifiche internazionali,  hanno calcolato che dal 1992, la Groenlandia ha perso 3.800 miliardi di tonnellate di ghiaccio, abbastanza per alzare il livello dei mari di più di  un centimetro.…

Aperto il sinodo speciale per l’Amazzonia

“Forestadinanza”, sentirsi cittadini della foresta amazzonica, è uno dei risultati che vuole conseguire il sinodo “Amazzonia, nuovi cammini per la chiesa e per un’ecologia integrale”, che durerà fino al 27 ottobre. Un sinodo, che ospita 184 religiosi, 17 indigeni e 35 donne e più di 100 giornalisti accreditati, voluto da papa Francesco per affrontare la grave ed urgente crisi ambientale e sociale che il pianeta sta affrontando e di cui parla la lettera enciclica pastorale “Laudato sì”, scritta il 24 maggio 2015 per la cura della casa comune.

Le idee più suggestive per salvare il mare dalla plastica

Si moltiplicano le iniziative innovative per risolvere il grave problema dell’inquinamento marino e ripulire le acque da macro, micro e nanoplastiche UNA BARRIERA DI BOLLE La startup olandese The Great Bubble Barrier  punta a bloccare i rifiuti prima che arrivino in mare, attraverso una barriera subacquea di bolle d’aria generate da tubi posizionati sul fondale del…

Rifiuti ed erosione nei fondali della laguna di Venezia

Sono stati documentati per la prima volta grazie ad una sorta di ecografia del fondale lagunare, ottenuta con uno strumento che “vede” con risoluzione centimetrica  su una fascia larga alcune decine di metri ai lati dell’imbarcazione. Tracce di dragaggi, solchi incisi dalle chiglie di navi fuori rotta su bassi fondali o dai motori delle barche…