Canoa slalom: in Slovenia 4 medaglie azzurre

Tra le rapide e le paline del canale di Lubiana si è conclusa con quattro medaglie italiane la prova internazionale di Tacen, consueta tappa del circuito ICF Ranking 2019.

Per i numerosi atleti e club che vi hanno preso parte non è stato solo un banco di prova internazionale ma un appuntamento di valenza azzurra: la gara slovena è infatti valsa quale prima selezione della squadra italiana senior che prenderà parte agli Europei in programma a Pau dal 30 maggio al 2 giugno, alla prima tappa e alla finale di Coppa del Mondo, oltre che al Campionato del Mondo di La Seu d’Urgell (SPA) di fine settembre valido come qualificazione olimpica.

Solo al termine della seconda prova selettiva che si terrà ad Ivrea il 4 e 5 maggio, la direzione tecnica di Daniele Molmenti ed Ettore Ivaldi convocherà i tre migliori atleti per categoria.

“Buone le prestazioni in termini generali con diversi atleti in finale ma nei calcoli complessi di selezione spiccano solo i già olimpici De Gennaro nel K1 maschile e Horn nel K1 femminile, che si aggiudicano le due prove”, riferiscono dalla direzione tecnica. “Nella canadese invece è tutto aperto, infatti si sono mescolati i risultati nelle due prove con una gara per tutti sottotono il sabato e buone prestazioni la domenica con diversi atleti nelle percentuali di riferimento. Da domani ci si sposta ad Ivrea per la terza e quarta prova (4 e 5 maggio) che saranno decisive per definire la squadra azzurra 2019”.

Il miglior italiano è Giovanni De Gennaro (GS Carabinieri) che nel kayak monoposto chiude in testa la finale del K1. Con il tempo di 85.29 si impone senza sbavature sul padrone di casa Peter Kauzer che si accontenta della seconda piazza a +1.96. Conquista il bronzo invece Stefanie Horn (GS Marina Militare) con una prova in K1 senza errori, messa a segno in 97.08. Davanti a lei una doppietta slovena con l’oro della Kragelj e l’argento della  Tercelj.

La giovanissima Marta Bertoncelli (CC Ferrara) incanta con la sua performance d’oro nel C1 femminile. Con determinazione porta a casa un 108.19, crono che le permette di indossare l’oro precedendo l’ucraina Dobrotvorska (+1.54) e la slovena di Bizjak (+2.06).

Al maschile, sempre nella canadese, il migliore tra gli italiani è Raffaello Ivaldi (GS Marina Militare) che con il tempo di 92.56, su un percorso veloce e lineare, strappa una medaglia di bronzo, subito dietro la coppia slovena Bercic (91.53) e Savsek (92.30) rispettiavemente oro e argento.

Patrizia Giannotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *