Benedetta Pilato: a 14 anni è argento mondiale nel nuoto

BAi Mondiali di nuoto a Gwangju Benedetta Pilato conquista l’argento nei 50 rana, seconda solo alla statunitense King. Un risultato storico per la giovane tarantina, che a soli 14 anni è già tra le nuotatrici più forti al mondo. Dopo la gara, le lacrime di felicità di Benedetta: “Mi stavo sentendo male, sono sconvolta, Cosa ho pensato alla fine? Ho visto la luce su blocco, erano due pallini, ho iniziato a urlare… La King mi ha detto ‘Tutto bene?”

Chi è la baby campionessa. La Pilato, campionessa europea juniores a Kazan a inizio luglio dove ha stabilito il record dei campionati con 30″16, aveva debuttato nel suo primo Mondiale stabilendo il record italiano (29.98) e diventando la prima azzurra ad abbattere il muro dei 30 secondi. Nata a Taranto il 18 gennaio 2005, la vice-campionessa iridata nuota da quando ha 2 anni e ha appena terminato il primo anno di liceo Scientifico. La sua stessa presenza in vasca era già una notizia: nessuna nuotatrice azzurra aveva mai debuttato a 14 anni e 6 mesi. Aveva quindi già battuto il record di precocità. Di chi era prima? Federica Pellegrini. Quando la regina del nuoto italiano vinceva la sua prima medaglia olimpica ad Atene 2004, Pilato non era ancora nata.“Questo argento pesa, pesa un sacco”, afferma emozionata Benedetta ai microfoni Rai.

Loretta Tarducci 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *