Al via Trieste Next 2018, il festival che parla di biotecnologie

Medicina personalizzata, terapia genica, intelligenza artificiale, uomo “aumentato” da protesi bioniche e cibernetiche, varietà agricole high tech, controllo del clima, economia circolare: sono questi alcuni degli argomenti sui quali, dal 28 al 30 settembre,  si confronteranno esperti internazionali durante la settima edizione di Trieste Next 2018.protesi-bioniche

Quest’anno il tema del festival  sarà NatureTECH che indagherà il sottile confine fra biologico e biotecnologico. Per Trieste, polo scientifico noto a livello internazionale e Capitale europea della scienza 2020 è un appuntamento  imperdibile ed unico nel panorama italiano. Tra gli ospiti spiccano la senatrice a vita ed esperta di cellule staminali  Elena Cattaneo, l’ex ministra dell’istruzione e ingegnere cibernetico Maria Chiara Carrozza e il medico virologo attivo nella lotta alla disinformazione medica Roberto Burioni. 

La manifestazione, offrirà, non a caso, una riflessione “orizzontale” sull’attualissima questione delle fake news scientifiche. Trieste Next 2018 è organizzato da Comune di TriesteUniversità degli Studi di Trieste, ItalyPostArea Science Park e ICGEB.Importante novità è la collaborazione con la Commissione Europea e il patrocinio dello European Research Council (ERC) e di ESOF2020.

La sera del 28 settembre, in concomitanza con il festival, si svolgerà anche a Trieste La Notte Europea dei Ricercatori-SHARPER, evento organizzato in contemporanea in centinaia di città europee.

Rita Lena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *