Arriva l’estate, attenti al melanoma. Convegno a Firenze

A Firenze dal 12 al 14 aprile il congresso su oncologia cutanea “Melanoma e Non-melanoma skin cancer: hot topics 2018”. ragazze_spiaggia

L’estate minaccia di arrivare appena l’anticiclone delle Azzorre vorrà e la gente, soprattutto i giovani e chi giovane vuole apparire, si prepara a fare i bagagli per andare al mare e ai monti a rubare un po’ di tintarella al sole.

Succede ogni anno, e come ogni anno i medici avvertono del pericolo di esagerare con la tintarella. Che non è una speciale vernice che si acquista in farmacia, quella è pressoché inutile, ininfluente. Il pericolo ha il nome inquietante di melanoma.

Se ne parla da quando l’uomo se n’è accorto, e quest’anno il grido d’allarme si fa forte della lettura dei nuovi dati sull’incidenza d’un malanno che troppo spesso diventa letale.

aris-melanoma-sulla-cuteL’incidenza del melanoma e di tutti gli altri tumori cutanei è in costante aumento, tanto da farli ritenere dagli esperti “un problema sanitario emergente”, anche per i più giovani.

Di tumori della pelle e di nuove terapie per combatterli si parlerà nel corso del congresso internazionale “Melanoma e Non-melanoma skin cancer: hot topics 2018”, in programma a Firenze dal 12 al 14 aprile. Il ricorso all’inglese per un congresso che avviene nella patria della lingua italiana è scostante, ma è giustificato dal necessario richiamo internazionale.

E ecco i dati, quelli che dovrebbero farci preoccupare. L’incremento di incidenza annua è particolarmente elevato nella fascia 20-39 anni (+7,2%) e soprattutto nelle donne, anche se è in crescita significativa nella fascia 40-59 anni (+4,7% annuo) e negli ultrasessantenni (+4,5% annuo).

Il melanoma colpisce frequentemente in età giovane adulta, quando non c’è più la mamma a costringerti a infilarti la maglietta e a rimanere sotto l’ombrellone.

Secondo quanto spiegato in una nota della Asl Toscana centro, “i dati del Registro toscano tumori indicano che nella fascia di età 20-44 anni il melanoma è il secondo tumore come incidenza dopo il tumore della mammella nel sesso femminile e il tumore del testicolo nel sesso maschile”.

Nel corso del convegno saranno presentate le più recenti novità in tema di oncologia cutanea, dalle strategie di prevenzione e diagnosi precoce, a terapie locali non invasive, terapie chirurgiche e tecniche ricostruttive, oltre alle terapie mediche con i nuovi farmaci immunologici e a bersaglio molecolare, risultati di trial clinici e di ricerca di base.

L’aumento dell’incidenza del melanoma, come abbiamo visto dai dati su riportati, è un fenomeno che si registra in entrambi i sessi e in tutte la fasce di età.

Il convegno di Firenze è organizzato da Lorenzo Borgognoni, direttore della Chirurgia plastica ricostruttiva e melanoma & skin cancer unit dell’Asl Toscana centro e da Nicola Pimpinelli, direttore Dermatologia Asl centro.

E allora, tutti al mare, a mostrar la pelle chiara, magari proteggendola con filtri solari al 50 o, per i casi più sensibili, al 100 per cento.

Bruno Cossàr

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *