Maker Faire Roma 2017

Maker Faire giunge di nuovo a Roma per una tre giorni imperdibile dal 1° al 3 dicembre 2017. Il più importante spettacolo al mondo sull’innovazione, un evento family-friendly ricco di invenzioni e creatività che celebra la cultura del “fai da te” in ambito tecnologico alla base del movimento makers.

Questo è il luogo dove maker e appassionati di ogni età e background si incontrano per presentare i propri progetti e condividere le proprie conoscenze e scoperte.

makerfaireromeOrganizzata dalla Camera di Commercio di Roma, attraverso la sua Azienda speciale Innova Camera, Maker Faire Rome – The European Edition 4.0 punta a rimettere al centro del dibattito sull’innovazione la città di Roma. È un evento che unisce scienza, fantascienza, tecnologia, divertimento e business dando vita a qualcosa di completamente nuovo.
È la fiera in cui business, education e consumer si mescolano e creano una magica alchimia: si impara, ci si diverte e si fanno affari.

Maker Faire è nata nel 2006 nella zona di Bay Area di San Francisco come un progetto della rivista Make: magazine. Da allora è cresciuta in una grande rete mondiale di eventi di punta e di eventi indipendenti.

La quarta edizione di Maker Faire Rome, che si è svolta ad ottobre 2016 presso la Fiera di Roma, ha prodotto risultati inferiori solo ai grandi eventi sportivi e religiosi ospitati dalla Capitale, raggiungendo una dimensione tale da essere paragonata con soddisfazione alle edizioni americane di Bay Area e New York dove Maker Faire è nata.

Oltre 110.000 presenze, 600 progetti esposti, centinaia tra conferenze, live talk e workshop, 25.000 studenti
partecipanti all’”Educational Day” (la speciale anteprima gratuita del primo giorno riservata agli studenti), 16.400 bimbi ospitati nell’Area Kids, 700 giornalisti accreditati che hanno prodotto una copertura mediatica di oltre 3.800  tra articoli e servizi radiotelevisivi.

La tre giorni romana è la più grande al di fuori degli Stati Uniti e la seconda al mondo per numero di visitatori. Essa è concepita per soddisfare un pubblico di curiosi di tutte le età che vuole conoscere da vicino e sperimentare le invenzioni create dai makers. Idee che nascono dalla voglia di risolvere piccoli e grandi problemi della vita di tutti i giorni, o anche solo divertire e intrattenere. makerfaireroma2016
Un evento pensato per accendere i riflettori su centinaia di idee e progetti provenienti da tutto il mondo in grado di catapultare i visitatori nel futuro.

Non solo una fiera per addetti ai lavori, quindi, a Maker Faire Rome si possono trovare invenzioni in campo scientifico e tecnologico, biomedicale, manifattura digitale, internet delle cose, alimentazione, clima, automazione e anche nuove forme di arte, spettacolo, musica e artigianato.

Incontro, confronto, formazione, divertimento e interazione, le parole chiave che guidano il progetto Maker Faire. Il pubblico può scoprire, inventare, creare e percepire come sarà il futuro che ci aspetta. L’innovazione diventa alla portata di tutti attraverso percorsi esperienziali in cui i visitatori, compresi i più piccoli, sono parte integrante della manifestazione stessa.

Il Calendario prevede che nella mattinata di venerdì 1° dicembre le scuole possano visitare gratuitamente la fiera semplicemente prenotandosi on-line, dalle 9 alle 13 potranno godere dei padiglioni senza che sia consentito l’ingresso al pubblico.

Dalle 11:30 il via vero e proprio con l’Opening Event: The Future in the Making, una conferenza per raccontare il futuro in costruzione.

Da segnalare altre due conferenze degne di nota. Robots What’s Next? Sabato 2 dicembre dalle ore 14:30, un momento per riflettere sull’attuale era robotica che stiamo vivendo. Un’epoca in cui i robot convivono con noi, ci aiutano, ci connettono, a volte ci sostituiscono; un’era in cui essi interagiscono con noi ci cambiano e cambiano la nostra società.

Domenica 3 invece il focus si sposterà sul futuro del cibo con la conferenza Agrifood: make, hack or tech? Si discuterà di quale approccio risponda meglio alle necessità dell’ecosistema italiano, nel tentativo di intravedere quale sia l’orizzonte che ci aspetta in materia.

Per info, biglietti e prevendite visitate makerfairerome.eu

Natalia Sacchi

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *